Ramona J. Smith, Campionessa Mondiale di Public Speaking 2018

Si chiama Ramona J. Smith e lo scorso sabato 25 agosto 2018, a Chicago, si è classificata Prima ai Campionati Mondiali di Public Speaking.

E non è tutto qui.

Sabato 25 agosto 2018 è un giorno che entrerà nella storia del Public Speaking: per la prima volta ad essere salite sul tanto ambito e prestigioso podio sono state TRE DONNE.

E’ stata una grandissima emozione per me assistere alla gara e, te lo dico subito, appena è arrivata sul palco Ramona ho sentito che avrebbe vinto. 10 candidati, 10 speaker di diversi paesi del mondo arrivati su quel podio dopo aver vinto contest su contest…Li ho ascoltati uno a uno con attenzione…ma…quando è arrivata sul palco Ramona, ho subito pensato “Che energia!” Dal suo sorriso e dai suoi grandi occhi magnetici ho capito da subito che non ci sarebbe stato spazio per nessun altro…e così è stato.

Ramona si è aggiudicata il primo posto, con il suo meraviglioso speech intitolato “Still standing”.

 

ENTRA ORA NELLA MIA COMMUNITY
E SCOPRI SUBITO I BONUS CHE HO RISERVATO PER TE!

 

Ramona J. Smith, Campionessa Mondiale di Public Speaking 2018
Ramona J. Smith, sabato 25 giugno 2018, a Chicago ha vinto i Campionati Mondiali di Public Speaking.

Eppure fino a pochi giorni della mia partenza per Chicago, passeggiando in un parco di Milano con una mia cara amica e business partner, Marlene, bravissima doppiatrice, le dicevo “Marlene, io davvero non capisco perché su un podio così prestigioso finora siano sempre riusciti a salire quasi esclusivamente uomini…cosa manca a noi donne per arrivare fin lì?”

E Marlene mi ha risposto “Io penso che le donne non ci credano abbastanza, che non siano determinate e competitive come gli uomini…”

In quel di Chicago, in una location da sogno, ripensando alla chiacchierata con Marlene, poco prima dell’inizio della gara, ho espresso un desiderio in un video in diretta nel mio gruppo segreto su Facebook “Ragazzi, io davvero mi auguro che questo sia l’anno di riscossa delle donne! Che la gara abbia inizio e, soprattutto, che sia una donna a vincere!”

 

Ecco il video dello speech di Ramona:

 

Quali sono gli elementi che fanno di questo speech uno speech da Campionessa Mondiale?

Scopriamoli insieme uno a uno.

L’ENTRATA SUL PALCO

Ramona è entrata sul palco radiosa, piena di energia. Non ha subito parlato (di solito si dovrebbe stare in silenzio, lei non ci è riuscita, ha espresso la sua gioia e il suo entusiasmo con un “ahahahah” e un sorriso magnetico!). Sin dai primi istanti, insomma, ha costruito una forte connessione emotiva con tutti noi.

L’APERTURA DEL DISCORSO

Ramona ha iniziato il suo speech in modo originale, simulando la lotta sul ring, metafora delle varie situazioni della vita che dobbiamo affrontare, cadendo ma rialzandoci sempre. Un’apertura di questo tipo, oltre ad essere originale, ha dato sin da subito a Ramona l’opportunità di muoversi sul palco. E si sa, il movimento, quando non è casuale ma è finalizzato, aiuta a tenere desta l’attenzione del pubblico.

L’UNIVERSALITA’ DEL MESSAGGIO

Ramona nel suo speech ci ha raccontato di tre momenti della sua vita nei quali ha subito delle sconfitte sul ring: scuola, matrimonio e gare di public speaking. Eppure, nonostante queste sconfitte, si è sempre rialzata: si è laureata con lode, è arrivata a gareggiare ai campionati mondiali di public speaking e sta imparando a relazionarsi diversamente con gli uomini. Che dire…un messaggio significativo e assolutamente valido per tutti. Grazie Ramona! Uno speech semplice che arriva al cuore e ci sprona a non farci abbattere dalla vita. Banale? Per me assolutamente no.

L’USO DELLO STORYTELLING

Per non rendere il suo speech monotono, didascalico e noioso, Ramona ha utilizzato l’espediente dello storytelling, ricorrendo a episodi di vita personale. Ottima strategia perché le storie coinvolgono, tanto più se sono storie personali e mostrano le vulnerabilità dello speaker. Sappiamo che Ramona ha avuto difficoltà all’università, che ha divorziato dopo soli otto mesi di matrimonio e che è stata più volte sconfitta nelle competizioni di public speaking.

L’USO DELLO HUMOR

Diverse sono le occasioni nelle quali Ramona ha usato l’umorismo, ingrediente fondamentale per dare “sapore” a uno speech e tenere alta l’attenzione del pubblico, anche quando si trattano argomenti seri.

Le battute che più mi sono piaciute? Quelle in cui Ramona dichiara di essere ancora in training per quanto riguarda le relazioni con gli uomini, quella in cui dice agli uomini single in sala di chiamarla e quella in cui a sorpresa ci dichiara di essere stata sposata per otto meravigliosi…mesi 🙂

L’USO DELLO SPAZIO

Ramona non si è mossa a caso sul palco. Ha utilizzato le cosiddette ancore spaziali, ovvero diversi punti del palco per scandire le varie fasi del suo speech e dunque della sua vita.

Si è messa in punto del palco quando parlava dell’università, in un altro punto del palco quando parlava del suo matrimonio fallito e in un altro punto ancora quando parlava delle gare di public speaking. Grazie all’uso delle ancore spaziali, Ramona ci ha aiutato a seguire meglio il suo speech.

L’USO DELLA VOCE

Articolazione perfetta delle parole, variazione di ritmo e di volume e uso magistrale delle pause fanno di Ramona una speaker che sa usare magistralmente la sua voce.

Una voce che non stanca mai, avrei potuto ascoltarla per ore.

Round 1, round 2, round 3: i round sono stati scanditi anche con un repentino cambio del volume della voce.

Bellissime le due pause umoristiche per far scattare le risate prima degli elementi inaspettati:

“Siamo stati sposati per otto meravigliosi … mesi”

“Per quanto riguarda il matrimonio sono ancora …in training”

Per non parlare del finale cantato “I am still standing, ye ye ye”…ottima strategia per sorprendere il pubblico con un’inaspettata variazione vocale.

LA PRESENZA EMOTIVA

Ramona c’è sul palco. Non è concentrata su quello che deve dire, è concentrata sul pubblico e spruzza gioia ed energia da ogni poro.

E’ questo più di tutto, a mio parere, che rende uno speaker eccezionale. La presenza emotiva si percepisce sin dai primi istanti in cui Ramona entra sul palco ed è presente fino a quando la speaker esce di scena.

L’INTERAZIONE COL PUBBLICO

Ramona non sta tenendo un monologo, sta dialogando con noi. Lo si percepisce dalla sua presenza emotiva e dalla sua capacità di creare engagement attraverso le domande al pubblico.

Quando è stata l’ultima volta che la vita ci ha fatti cadere?

Alla fine dello speech Ramona ci fa persino completare in coro una frase cantata del suo speech…ed è meraviglioso vedere che siamo tutti (2000 spettatori!) CON lei a cantare “ye ye ye”!

Ramona insomma non solo è una speaker mentre tiene il suo speech, ma indossa anche il capello del coach/mentore. Sta dialogando con noi per farci riflettere, per farci pensare a quante volte nella vita abbiamo fallito e potremo ancora fallire, guidandoci, attraverso il suo esempio, a focalizzarci sull’importanza di alzarci e andare avanti. Del resto lei nonostante tutto è la personificazione del suo “Still standing”, no?

IL BRAND DELLO SPEECH

Lo speech di Ramona contiene una cosiddetta “ancora auditiva” ovvero un’espressione ricorrente, che in questo caso corrisponde con il titolo dello speech stesso: “Still standing”.

La presenza di questo elemento è come la firma dello speech, il suo brand. Ci aiuta a ricordarci meglio e più a lungo lo speech di Ramona e il suo messaggio di valore.

L’USO DEL LINGUAGGIO DEL CORPO

Ramona, grazie all’uso della metafora tra le varie fasi della vita e le lotte sul ring, è agevolata nell’usare il linguaggio del corpo.

I suoi movimenti sono fluidi, mai esagerati e teatrali, enfatizzano le parole e ci aiutano a distinguere i tre round dello speech (e della vita) di Ramona.

Punti di miglioramento?

Difficilissimo trovarne e tanti complimenti a Ramona per la sua performance. A voler essere pignola e sincera, l’unica cosa che mi è sembrata ridondante nel suo speech è stato il momento in cui la speaker ha rinforzato la sua battuta relativa alla durata del suo matrimonio “otto meravigliosi…mesi” aggiungendo “Sì, ho detto mesi, non anni”. Avrei preferito si fosse fermata dicendo “otto meravigliosi…mesi”.

COMPLIMENTI alla Nostra CAMPIONESSA!!!

 

consulenza

Ciao e a presto nella mia Community!

Chiara

La Tua Allenatrice di Public Speaking e Video Public Speaking
La Tua Allenatrice di Public Speaking e Video Public Speaking